Tutte le novità e promozioni in corso
14 gennaio 2016

Carta e matematica

Scegli la qualità ed il formato giusto!

Scegliere la carta più adatta alle tue esigenze può sembrare un compito semplice tuttavia esistono diverse caratteristiche da prendere in considerazione per ottenere il risultato di stampa più atteso.


Prima di tutto parliamo della cosiddetta risma: una risma di carta è un pacchetto composto da circa 500 fogli. Tuttavia non è raro che la risma identifichi anche un pacco indipendentemente dal numero di fogli contenuti.


1) classificazione in base al formato

Il formato più utilizzato nelle stampanti in casa ed in ufficio è il formato A4 (21×29,7 cm) e talvolta il formato A3, ottenuto affiancando due fogli A4 sul lato lungo.


2) classificazione in base al peso

Il peso della carta si esprime in grammi per metro quadrato (g/mq) e generalmente all'aumentare della grammatura della carta segue un aumento dello spessore del foglio.


I principali tipi di carta sono classificati come:

25 gr, carta bibbia

da 60 a 90 gr, carta da fotocopie o da ufficio

da 90 a 150 gr, carta per volantini, manifesti e carta intestata

oltre 150 gr, carta per biglietti da visita, copertine e cartelline


3) classificazione in base al tipo di utilizzo

A seconda dell'utilizzo che se ne deve fare, la carta viene classificata in tre categorie:

carta uso mano, è la carta più economica indicata per la stampa di testo

carta patinata, è una carta rivestita da una patina che ne aumenta la lucentezza ed è adatta alla stampa a colori riuscendo ad assorbire meno inchiostro

carta speciale, sono carte con caratteristiche particolari, colorate e ruvide, meno adatte però per la stampa


4) classificazione in base alla luminosità

Un'altra classificazione della carta è determinata dalla sua luminosità o punto di bianco:

carta di tipo A, è la carta con un punto di bianco molto elevato ed è adatta per stampanti laser, a getto d'inchiostro e per fotocopiatrici

carta di tipo B, è una carta di alta qualità, adatta per stampanti di qualsiasi tipo, fax e fotocopiatrici

carta di tipo C, è la carta più economica, adatta in special modo per stampe in bianco e nero

carta riciclata, è una carta di qualità molto bassa ottenuta dal riciclo di altri materiali cartacei, con un punto di bianco più basso rispetto alle altre


5) certificazioni relative alla produzione di carta a risme e carta per fotocopie



Il simbolo internazionale per i materiali riciclati. Indica che l’articolo è prodotto con materie prime riciclate, semilavorati, o materie di scarto derivanti da processi di lavorazione post-consumo. La percentuale di materia riciclata accompagna questo simbolo. 
Nordic Ecolabelling. Anche detto White Swan (Cigno bianco) è un’etichetta ecologica attiva in Danimarca, Svezia, Finlandia e Islanda dal 1989. Viene assegnata a categorie di prodotti, caratterizzati da un ridotto impatto ambientale lungo tutto il loro ciclo di vita. 
Il Blaue Engel (Angelo Azzurro) tedesco, è il marchio di qualità ecologica più longevo, attivo sin dal 1977 ed ampiamente diffuso a livello nazionale. Oggi arriva a contare oltre 3600 tra prodotti e servizi suddivisi in oltre 100 categorie. Il suo obbiettivo è quello di promuovere i prodotti in grado di ridurre gli impatti ambientali negativi e facilitare le scelte di quei consumatori che, in numero sempre crescente, sono interessati alla salvaguardia ambientale. 
Il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi Ecolabel (Regolamento europeo n. 880/92, aggiornato al Regolamento n. 1980/00) è un attestato di eccellenza per i prodotti/servizi che rispettano i criteri ecologici e prestazionali stabiliti a livello europeo e che hanno un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita, dalla produzione all’utilizzo, allo smaltimento finale. Ecolabel è uno strumento volontario, selettivo e garantito e controllato dalla Commissione Europea. 
Il marchio FSC (Forest Stewardship Council) identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine della materia prima è controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal consiglio FSC tramite la partecipazione ed il consenso delle parti interessate. 



E dove sta la matematica?

Le dimensioni dei fogli della serie A sono individuate fin dal 1975 dallo standard ISO 216.


Il formato A è definito partendo dal foglio A0 di superficie pari ad 1 metro quadrato e di proporzioni tali da ricavare per dimezzamento gli altri formati mantenendo le stesse proporzioni.


Dunque dal punto di vista matematico a e b devono essere tali che:


da cui deriva:


e combinando con:


si ottengono le dimensioni del foglio A0: 840×1189 mm.


Tutti i formati A avranno il rapporto fra i lati del foglio pari a radice di 2, e tale rapporto resta invariato anche dividendo il foglio a metà sul suo lato più lungo.


Il passaggio da un formato ad un altro indicato dal numero immediatamente superiore (da A4 ad A5 per esempio) si ottiene dimezzando il lato maggiore:

A4 = 210×297 mm  ⇒  A5 = 148×210 mm


Mentre il passaggio da numerazioni superiori ad inferiori (per esempio da A4 a A3) si ottiene raddoppiando il lato minore:

A4 = 210×297 mm ⇒ A3 = 297×420 mm


Un altro modo interessante di osservare dal punto di vista matematico le dimensioni dei fogli A è questo: il numero che segue la lettera A costituisce l'esponente da dare a 2 posto al denominatore nella superficie del foglio.


Ad esempio:

• la superficie del foglio A0 corrisponde a 1 m² ovvero 0,5º m²

• la superficie del foglio A1 corrisponde a 1/2 m² ovvero 0,5¹ m²

• la superficie del foglio A2 corrisponde a 1/4 m² ovvero 0,5² m²

fino ad arrivare al formato A10 di superficie pari a 1/1024 m² ovvero 0,5¹º m²

Da Mister Wizard
-20% su tutta la Yankee Candle
È in promozione -50% fino ad esaurimento!
È in promozione -30% fino ad esaurimento!
È in promozione -30% fino ad esaurimento!
È in promozione -35% fino ad esaurimento!